Le forme del desiderio

1 febbraio 2015

Mostra collettiva dal 15 febbraio al 15 marzo 2015
c/o Atelier Vania  – Livigno –

mostra collettiva Livigno

Passioni ed emozioni forti da dominare, contenere o a cui, semplicemente, abbandonarsi. E’ questo il tema della mostra dal titolo Le forme del Desiderio che riunisce Luisa Canovi, Giovanni Gurioli, Milvia Quadrio, Vania Cusini, Carla Molina e Ross all’Atelier Vania di Livigno.

Con carta, legno, plastiche, metallo e acquerelli questi sei artisti hanno dato corpo alle loro ossessioni, materializzando sogni, ossessioni e desideri.

Vania Cusini ha realizzato una seduta doppia fatta di libri in legno e ferro. Un’immagine che rimanda ad un’idea poetica di amore. Ad attrarre i corpi è infatti, prima di tutto, la comunanza di pensieri, passioni e letture comuni.

Luisa Canovi, porta “Attraversami” scultura realizzata con frammenti di carta piegati e legati tra loro. L’artista, tra le migliori origamiste italiane, ha realizzato una struttura mobile, che ricorda le giostrine sulle culle dei bambini. Al centro della composizione pende un piccolo foglietto con la scritta “attraversami”: un invito a penetrare la materia invisibile e aerea dei sentimenti, richiamo all’ascolto e alla vicinanza.

Carla Molina presenta un’opera di grandi dimensioni. Si tratta di una composizione di 10 tavolette di carta pressata che l’artista ha dipinto, tagliato e bruciato in più punti. Il tema è quello del gusto nel cibo e nel sesso rappresentato con bocche e vagine.

Ross ha realizzato 4 lavori. Due tavole a china e acquerello dove corpi di donne, occhi, mani e labbra compongono un mosaico di immagini allusive che si sovrappongono e scolorano come in un sogno. Nelle due grandi tele ad acrilico i soggetti si fanno più espliciti: grandi corpi rossi e rosa si abbracciano e si stringono con forza, con pose in bilico tra amore e lotta.

Milvia Quadrio presenta un lavoro di impostazione concettuale. Si tratta di 5 valigie chiuse che contengono piccoli oggetti profumati, legni e semi. Ogni valigia è dedicata a uno dei quattro sensi e l’ultima al piacere sessuale.

Giovanni Gurioli porta due sculture che, secondo la poetica dell’artista “mettono in contatto artificiale e naturale”. Cuore è realizzata in alluminio rivettato e pelle. L’opera Sensual net è una calza a rete che contiene calchi in resina di giocattoli sessuali e preservativi.